Los Vascos

La tradizione  vinicola della...
La tradizione vinicola della famiglia Rothschild risale alla seconda metà del XIX secolo, più precisamente al 1868, quando James de Rothschild acquistò il famoso Château Lafite. Ma è nel 1973 che, dopo più di un secolo di storia familiare legata al mondo del vino, il pronipote di James, il barone Edmond de Rothschild, rafforza i possedimenti dell'azienda acquisendo due "crus bourgeois" a Listrac e Moulis en Médoc: Château Clarke e Château Malmaison.
Nel 1750, la famiglia Echenique decise di emigrare in Cile e di lasciare i Paesi Baschi. Fin dall'inizio, la famiglia Echenique iniziò a coltivare vigneti vicino alla città di Peralillo, nella provincia di Colchagua, e dal 1877 iniziò ad esportare i suoi vini in Europa. Nel 1988, la tenuta Echenique è stata acquistata dalla famiglia Rothschild-Lafite, che l'ha ribattezzata "Los Vascos" in onore dei fondatori baschi e allo stesso tempo l'ha fusa con i Domaines Barons de Rothschild-Lafite. La famiglia Rothschild-Lafite ha deciso, per ragioni ben precise, di acquistare la proprietà cilena, che ha oltre duemila ettari, di cui cinquecento piantati a vigneto.
Situata ad un'altitudine di 130 metri sul livello del mare e a soli quaranta chilometri dall'Oceano Pacifico, con terreni aridi e calcarei particolarmente adatti alla coltivazione delle varietà bordolesi, e con un affidabile approvvigionamento idrico quando necessario, la tenuta "Los Vascos" unisce le migliori caratteristiche del terroir cileno, che, rafforzata dal know-how della viticoltura europea, può oggi garantire la produzione di vini esclusivi e pregiati.

Indirizzo: Peralillo, O'Higgins, Cile
Pagina 1 di 1
Articolo 1 - 2 di 2